Articolo pubblicato su FR MAGAZINE  Ago  Set 2018

Introdurre in portafoglio fondi flessibili a ritorno assoluto, che utilizzano strategie e tecniche innovative di gestione, aiuta a difendere il capitale nelle fasi di ribasso, senza perdersi il Toro

Gianluca DAlessio, portfolio manager di Fia Asset Management

Tornano in auge gli absolute return. I fondi che perseguono il rendimento assoluto possono essere una scelta vincente in un mondo in cui linflazione si palesata e un atteggiamento meno accomodante da parte di tutte le banche centrali si accompagnato a volatilit su tutti i listini.

Dopo unapertura danno che ha visto i mercati azionari globali proseguire nellintonazione positiva del 2017, a partire dal mese di febbraio la volatilit tornata a essere protagonista confermano da Anima In un contesto di mercato come quello attuale in cui sono presenti elementi di incertezza, e in vista della prossima ritirata dal QE da parte della BCE oltre che di ulteriori rialzi dei tassi americani, uno stile di gestione flessibile dei portafogli pu contribuire a contenere la volatilit senza rinunciare a eventuali opportunit. Dunque, premesse tutte le considerazioni del caso sul profilo di rischio e lorizzonte temporale dellinvestitore, pu tornare utile introdurre allinterno del portafoglio fondi di investimento flessibili a ritorno assoluto, che utilizzano strategie e tecniche innovative di gestione, per puntare a produrre performance anche in parte decorrelate dai mercati, con lobiettivo di difendere il capitale nelle fasi di ribasso e accompagnare i movimenti al rialzo, continuano da Anima.

I fondi absolute return si pongono dunque lobiettivo di generare ritorni positivi utilizzando una serie di tecniche di investimento che differiscono da quelle dei fondi comuni tradizionali spiega Gianluca DAlessio, portfolio manager di Fia Asset Management, societ di gestione di Farad Group Per esempio, i fondi absolute return possono vendere titoli allo scoperto, utilizzare la leva finanziaria, utilizzare strumenti derivati, come opzioni, futures e swap, e investire in asset non convenzionali o illiquidi.

Lofferta di fondi absolute return molto vasta: secondo le opinioni raccolte da Focus Risparmio tra i gestori, alcuni spiccano per aver garantito performace particolarmente brillanti nel lungo periodo: da prodotti che si servono di un approccio quantitativo per investire nellazionario europeo a veicoli con strategia market neutral che miscelano strumenti derivati, fondi e titoli azionari; fino ad arrivare a strumenti che utilizzano Etf per ottenere unesposizione su equity, fixed-income, commodity e forex.

Ma, al di l delle singole strategie di investimento, quali sono le caratteristiche di un buon total return? Innanzitutto, non necessariamente il concetto di absolute return va legato a una logica di basso rischio afferma Alessandro Allegri, amministratore delegato di Ambrosetti Am Sim Possono dunque esistere strategie sia bassa sia ad alta volatilit e in tal senso non esiste un vincolo legato a uno o pi mercati di riferimento n agli strumenti da utilizzare o alle tecnicalit sottostanti. Certamente, invece, lapproccio comune e insindacabile che stiamo parlando di soluzioni a gestione attiva.

Le basi da cui partire per costruire un portafoglio a ritorno assoluto solo le medesime che per qualsiasi investimento nel risparmio gestito: I parametri iniziali che devono essere presi in considerazione dice Allegri sono naturalmente lorizzonte temporale entro il quale voglio misurare il mio ritorno assoluto, il livello atteso di rischio e il target di rendimento.

Un ulteriore parametro da guardare il livello di protezione offerto, proprio perch peculiare dello strumento: che pu assumere la forma di una garanzia con valore formale o di un obiettivo non vincolante e contenere limitazioni al solo capitale e clausole di knock-out (sotto un certo livello di perdita, sparisce la protezione). Attenzione infine anche a vincoli temporali e illiquidabilit.

Dalla smart mobility alla smart-city. I trend intelligenti diventano il nuovo cavallo di battaglia dei gestori. E cresce lofferta dei fondi dedicati

Dal 2004 a oggi il mercato dei replicanti sta crescendo a un ritmo medio del 30% lanno. A fine agosto si contavano 854 strumenti quotati, di cui 123 listati questanno. E a settembre ne sono sbarcati altri, con focus Esg

FocusRisparmio Magazine – Abbonamento gratuito alla versione cartacea e allo sfogliabile online

FocusRisparmio Newsletter – News ed eventi dal Risparmio Gestito

FocusRisparmio Web – Contenuti in anteprima sul mondo delle istituzioni finanziarie

Iscriviti per ricevere gratis il magazine FocusRisparmio